Pitteddhe salentine

Le Pitteddhe salentine sono un dolce pugliese, la loro origine contadina e gli ingredienti genuini ne fanno un dolce davvero appetitoso, la loro forma ricorda quella delle crostatine o dei cestini; si tratta di un dolce natalizio ma che può essere preparato ogni volta che si vuole qualcosa di veramente buono. La ricetta di queste Pitteddhe salentine ci è stata inviata dalla nostra amica Antonella, che ho conosciuto su Instagram visitando il suo profilo: “zucchero_e_creazioni” vi invito a seguirlo cliccando qui, ci troverete davvero tante ricette; ma vediamo come la nostra amica si presenta ai nostri lettori:
“Sono una ragazza di 29 anni professione commessa amante dei . Vivo nel basso Salento e con il mio ragazzo adoriamo fare dolci tipici della nostra terra e non. Realizziamo dolci per i nostri amici e parenti… Un sogno nel cassetto? (uno dei tanti …) avviare un laboratorio dolciario del tutto artigianale.”
Sono sicuro che realizzerai il tuo sogno nel cassetto, sei davvero bravissima.
Vediamo adesso cosa ci occorre e come procedere alla realizzazione delle Pitteddhe salentine …

Pitteddhe salentine
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Metodo di
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gdi farina 00
  • 50 gdi semola di grano duro
  • 30 mldi olio extra vergine di oliva
  • 1scorza grattugiata di limone
  • 130 mldi latte
  • 300 gdi confettura di uva (in alternativa potete usare quella di fichi)
  • 3 gdi cremor tartaro

  1. Mettete l’olio in un pentolino e fatelo scaldare a fiamma media insieme alla scorza di metà limone.

  2. In una ciotola capiente setacciate la farina, la semola, il cremor tartaro e la buccia grattugiata dell’altra metà del limone. Versate nella ciotola l’olio tiepido (privato della buccia di limone), un pizzico di e mescolate aiutandovi con una forchetta.

  3. Unite il latte e continuate a mescolare. Spostate il composto su una spianatoia e impastate con le mani fino ad ottenere un panetto liscio e morbido. 

  4. Fatelo riposare per 20 minuti circa coprendolo con un canovaccio da cucina. Stendete l’impasto col mattarello fino a ottenere una sfoglia sottile.

  5. Ricavate dalla sfoglia dischetti di uguali dimensioni del diametro di circa 7 cm e farcitene ognuno con un cucchiaino di confettura. Richiudete i bordi dei dischetti pizzicando con le mani la pasta intorno alla confettura per ottenere la forma di un fiore.

  6. Adagiate le pitteddhe in una teglia rivestita di carta forno e cuocete in forno preriscaldato a 180 °C per circa 25-30 minuti. Servite tiepido o freddo. Potete farcire le pitteddhe con la confettura che preferite.

Buonissime …

E’ sempre Natale con le Pitteddhe salentine, grazie ancora alla nostra amica Antonella e mi raccomando, visitate numerosi il suo profilo Instagram

Consigli per gli acquisti …

L’ideale in cucina è usare sempre le dosi giuste, oggi vi consiglio questi praticissimi cucchiai con bilancia digitale, sono intercambiabili per adattarli a tutte le esigenze; cliccate qui per vederli.

Un altro dolcetto?

I dolci sono la nostra passione, dalla Puglia passiamo alla , ecco S’Aranzada sarda, cliccate qui per conoscerla e prepararla.

/ 5
Grazie per aver votato!
(Visited 34 times, 1 visits today)
No tags for this post.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: