Ociatini Galluresi

Ecco ancora un salto alle nostre tradizioni, gli Ociatini Galluresi. Antica ricetta della nostra terra, sapientemente lavorata dalle nobili mani delle nostre donne sarde.
Un piatto povero, che conserva ancora intatti tutti quei sapori e profumi che ci riportano indietro nel tempo, alla nostra infanzia, quando affascinati e rapiti guardavamo le nostre mamme impegnate in cucina.
La ricetta di questi Ociatini Galluresi ci viene presentata dalla nostra fedele amica Anna Pedroni, che già tante volte ha collaborato con noi.
Adesso vediamo di cosa abbiamo bisogno e come procedere alla preparazione.

Ociatini Galluresi
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 750 gdi semola rimacinata
  • 200 gdi ciccioli di maiale
  • 125 gdi zucchero semolato
  • 125 gdi uva sultanina
  • 350 mldi acqua
  • 12 gdi lievito di birra
  • 1 pizzicodi sale fino

Preparazione

  1. In una spianatoia o planetaria mettete la farina con il sale  e lo zucchero, aggiungete l’acqua e il lievito di birra  precedentemente sciolto in acqua tiepida e lavorate bene;

  2. Incorporate i ciccioli di maiale a grossi pezzi o tritati a seconda dei vostri gusti e infine l’uvetta precedentemente ammollata asciugata con un canovaccio e passata nella farina per evitare che affondi subito nell’impasto;

  3. Formate delle palline da circa 200 gr stendetele  col matterello allo spessore di 2,5 cm (volete sapere come regolarvi per l’altezza? lo scoprirete a fondo pagina), mettetele in una leccarda rivestita con carta forno e fate lievitare per 24 ore coperte con un canovaccio.

  4. Cuocete in forno preriscaldato a 180 °C per 22/25 minuti, dovranno essere colorate, sfornate, servite tiepide e…BUON APPETITO!

Anna Pedroni

Le sue sapienti mani ci regalano sempre il meglio, tornando al discorso di come regolarvi con lo spessore dell’impasto io vi consiglio queste bacchette, sono praticissime e l’altezza dei vostri impasti sarà sempre perfetta, anche per questi Ociatini Galluresi.

Un salto da Anna?

Per chi ancora non la conoscesse vi raccomando di seguire Anna Pedroni nei suoi social

Profilo Instagram.

Altre ricette sarde …

Volete conoscere altre ricette sarde? eccole qui.

/ 5
Grazie per aver votato!
(Visited 152 times, 1 visits today)
No tags for this post.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: