Suspiros o Guelfos

Un altro dolce molto gradito in Sardegna, ecco i Suspiros o Guelfos, il nome cambia da zona a zona, in alcune parti vengono chiamati anche gueffus. Facili da fare ed esageratamente buoni, sono davvero come le ciliegie, uno tira l’altro.
Vogliamo provare a farli? Ecco cosa ci serve e come procedere.

Suspiros o Guelfos
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gdi zucchero semolato
  • 500 gdi mandorle
  • 1/2 bicchieredi maraschino (in alternativa va bene anche l’acquavite)
  • 1/2 bicchiered’ di fior d’arancio
  • 1scorza di limone

  1. Per prima cosa pensiamo alle mandorle, se non lo sono già dobbiamo pelarle; per farlo mettete sul fornetto un pentolino e portate l’ ad ebollizione, immergeteci le mandorle e lasciatele bollire per un minuto

  2. Passato il minuto scoliamole e lasciamole raffreddare ma non del tutto, quando sono ancora tiepide leviamo la pellicina, sfregando le mandorle tra i polpastrelli.

  3. Sistemiamole in una teglia dove avremo messo un foglio di da sul fondo e inforniamole per qualche minuto, il tanto giusto per farle asciugare; sforniamole e tritiamole con il mixer abbastanza finemente.

  4. Fatto questo mettiamo un altro pentolino sul fuoco, mettiamoci un bicchiere d’acqua, lo zucchero e facciamo andare a fuoco lento, lo zucchero si deve sciogliere per bene;

  5. Durante la cottura aggiungiamo la scorza di limone grattugiata finemente e le mandorle tritate, facciamo andare per una ventina di minuti, fino a quando il composto si addensa per bene.

  6. A fine cottura aggiungiamo il maraschino, o l’acquavite e l’ di fior d’arancio; mescoliamo bene per far amalgamare il tutto.

    Lasciamo raffreddare e con le dita prendiamo parti del composto e facciamone delle palline, della grandezza di una noce.

  7. Passiamo le palline appena fatte sullo zucchero semolato e poi incartiamole come fossero delle caramelle, appena fredde possiamo gustarcele e vi assicuro che sarà un vero piacere.

A volte

Può capitare di trovare in giro Suspiros o Guelfos aromatizzati alla cannella, sono comunque buoni, così come sono buoni quelli che al posto della scorza di limone sono preparati con quella di arancia, o con un mix di entrambe.

Altre ricette Sarde?

Volete provare altre ricette sarde? eccole qui.

/ 5
Grazie per aver votato!
(Visited 2.149 times, 1 visits today)
No tags for this post.

2 Risposte a “Suspiros o Guelfos”

  1. Complimenti….e possibile avere la versione dei cuffie alle noci o noccioline..?.. grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: