Maccheroncini alla norma monoporzionati

Appena ho visto questi Maccheroncini alla norma monoporzionati ho chiesto subito la ricetta, non potevo non averla. Ho avuto la fortuna di trovare il profilo di Mariagrazia Rabita su Instagram, Mariagrazia ha studiato architettura, è stata docente di St dell’Arte e poi preside di liceo. Ha la passione per la e da sempre scrive anche se è un’umanista.
Vi invito a seguire il suo profilo Instagram “cornettoallapanna” cliccando qui.
Prima di passare alla ricetta vediamo di conoscere meglio questo piatto, grazie alla spiegazione fornitaci da Mariagrazia Rabita:
Pasta alla Norma Storiografia di un piatto. Un tempo, era semplicemente un piatto contadino, della calda e magica terra di Sicilia. Oggi e’ conosciuta in tutto il mondo, forse senza sapere che il suo nome non è “pasta con le melanzane” ma, pasta alla NORMA “, Perché??, perché si dice, che fu pensata per il grande compositore Siciliano Vincenzo Bellini quando scrisse e poi presentò l’opera in due atti “la Norma” la cui prima si tenne presso la scala di Milano nel 1831. Questo piatto in coincidenza dell’ evento divenne “pasta alla Norma” e voleva essere di buon auspicio per il conterraneo compositore catanese, divenne così un vero e proprio capolavoro di piatto, fatto di prodotti semplici della terra di Sicilia, piatto di pasta condito con pomodori profumati, una cascata di profumatissimo basilico, melanzane, e l’ immancabile ricotta salata. Il sole di Sicilia in un solo piatto traboccante di sapori indimenticabili che questa terra magica ci regala.
Grazie per la bellissima spiegazione, passiamo ora alla ricetta dei Maccheroncini alla norma monoporzionati e vediamo cosa ci occorre e come procedere alla loro preparazione.

Maccheroncini alla norma monoporzionati

Le sono per 4 persone in ciotoline monoporzione

  • 350 gdi pasta (formato consigliato: sedanini rigati o lisci)
  • 500 gdi melanzane lunghe
  • 100 gdi ricotta salata da grattugiare (o di parmigiano)
  • 700 gdi pomodori datterini
  • 50 gdi basilico
  • 2 spicchid’aglio

Preparazione

  1. Preparare prima il sugo in una padella con bordi alti, mettere 2 spicchi di aglio e un se piace, con 4 cucchiai di olio appena dorato, inserire i pomodori lavati tagliati a metà, poco e basilico, cuocere a fuoco basso con coperchio per circa 20 minuti.

  2. Nel frattempo tagliare le melanzane a tocchetti per friggerle, lasciando da parte solo 2 melanzane, le più lunghe per tagliarle in 8 fette per poi friggerle ed usarle per la decorazione.

  3. Mettere la pentola per la pasta con poco sale, appena bolle cuocere i sedanini molto al dente scolarli e condirli con il sugo passato e ristretto dei datterini, le melanzane fritte a tocchetti salate e asciugate su carta.

  4. Una volta conditi i maccheroncini aggiungere tutta la ricotta salata e tutto il basilico, mescolare bene e con l’aiuto di un mestolo sistemare nel contenitore monoporzione (in mancanza vanno bene  anche le ciotoline in terracotta da forno) dove avrete poggiato a mo di croce le due fette di melanzane fritte con i lembi oltre il bordo;

  5. Sistemare la pasta facendo una leggera pressione per compattarla meglio, chiudere i lembi delle due melanzane a mo di pacchetto,  fare così  per ogni porzione che intendete fare e infornare a forno caldo preriscaldato a 200 gradi per 15/20 minuti

  6. Appena pronti capovolgere la monoporzione in un piatto accompagnata da una foglia di basilico e servire.

Molto bene …

Oltre ad essere buonissimi, questi Maccheroncini alla norma monoporzionati sono davvero un’ottima idea per un pranzo o una cena, grazie ancora alla nostra amica Mariagrazia Rabita per la ricetta e spero di rivederla presto tra le pagine di questo sito; prima di salutarvi vi rinnovo l’invito a seguirla sul suo profilo Instagram.

/ 5
Grazie per aver votato!
(Visited 86 times, 1 visits today)
No tags for this post.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: