Friselle

Le friselle sono un Tarallo di grano duro, tipico di diversi regioni del sud Italia, dove spesso cambia leggermente il nome, una delle regioni in cui sono più diffuse è la Puglia, le friselle non vanno confuse con il pane, avendo un metodo di cottura “biscottato”.
Questa ricetta ci è stata fornita dalla nostra amica Maria, che conosciamo già per un’altra ricetta e che saluteremo alla fine della pagina.
Vediamo adesso come procedere alla preparazione delle friselle, che potete anche fare “integrali” sostituendo la farina usata con quella integrale. Buonissime in tutti i casi.

friselle
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gdi farina di semola rimacinata (Potete sostituirla con quella integrale se volete.)
  • 400 mldi acqua
  • 5 gdi zucchero
  • 7 gdi lievito di birra secco (in alternativa 5 grammi di lievito fresco)
  • 10 gdi sale fino

Preparazione

  1. A mano impastare tutto insieme, trasferire in una ciotola capiente (leggermente unta) e lasciare lievitare l’impasto coperto da una pellicola per circa 2 ore.

  2. Trascorse le 2 ore dividere l’impasto in tanti panetti, formare delle “ciambelline”, disporle su carta forno e lasciare lievitare ancora per 1 ora. Infornare in forno pre-riscaldato statico a 200 gradi per circa 10 minuti.

  3. Sfornare, tagliare a metà le ciambelle e disporre tutte le metà in forno con la parte del taglio rivolta verso l’alto.

  4. Infornare il tutto nuovamente in forno a 140 gradi per altri 30 minuti. (ricetta bimby e non)

Complimenti a Maria

Grazie veramente per questa ricetta delle Friselle, vediamo adesso come la nostra amica si presenta a noi:

Ciao mi chiamo Maria e sono una mamma pugliese con una grande passione per la cucina, in particolare per la pasticceria. Il mio tempo libero mi piace dedicarlo ai fornelli.

Complimenti davvero per la tua passione, sei bravissima e per chi volesse restare costantemente aggiornato sulle preparazioni della nostra amica vi invito a seguirla sul suo profilo Instagram cliccando qui.

Per chi volesse conoscere anche la ricetta dei taralli che ci ha inviato Maria ecco qua la pagina.

/ 5
Grazie per aver votato!
(Visited 62 times, 1 visits today)
No tags for this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: