Culurjones – Ravioli Sardi

Culurjones – Ravioli Sardi. I Culurjones sono i tipici ravioli della Sardegna ed in particolare dell’Ogliastra – da cui il nome per esteso Culurjones Ozastrinos -. Splendido territorio che si estende dalla costa tirrenica fino all’entroterra Barbaricino, l’Ogliastra comprende alcune tra le spiagge e le calette più belle dell’isola e allo stesso tempo le montagne più alte. Ma torniamo ai culurjones, le loro origini si perdono nel tempo, un tempo molto lontano in cui venivano preparati solo in determinate occasioni, per esempio ai primi novembre per la festa di Ognissanti, oggi invece si trovano praticamente ogni giorno, anche nei ristoranti e nelle trattorie della Sardegna. Sono buoni da mangiare e belli da vedere con la loro originalissima forma a “spiga” Seppur in alcuni centri dell’Ogliastra e della Barbagia subiscano qualche variazione noi vi diamo quella che viene considerata la ricetta originale. Ecco di seguito le dosi e la modalità di preparazione:  

  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Porzioni
  • Cucina

Ingredienti

  • 500 gFarina
  • 500 gPatate
  • 220 gPecorino sardo (Stagionato)
  • 200 mlAcqua
  • 150 gPecorino sardo (Fresco)
  • 12 foglieMenta
  • 2 spicchiAglio
  • 2 cucchiai extra vergine di oliva
  • Sale

Preparazione

  1. Iniziamo preparando la sfoglia, quindi amalgamiamo per bene la farina, con il sale, l’ di oliva e l’acqua, lavoriamo bene con le mani fino a fare un bello compatto e allo stesso tempo elastico. Per il ripieno facciamo lessare le patate in abbondante acqua salata e sbucciamole dopo che saranno lessate e le avremo lasciate raffreddare, a questo punto schiacciamole con i rebbi di una forchetta, aggiungiamo un filo d’ d’oliva, lo strutto, il pecorino – sia lo stagionato che il fresco – un pizzico di sale, le foglie di menta che spezzetteremo con le dita e l’aglio che avremo già leggermente soffritto. 

  2. Ora possiamo stendere l’ avendo cura che sia sottile, e ricaviamone dei dischetti di pasta dal diametro di circa 6-7 cm. Porre al centro di ogni dischetto un bel con il ripieno, richiudiamo la pasta su se stessa e con le dita eseguiamo un movimento – pizzicando i lati – fino a dargli la forma di una spina di grano. Adesso potete cuocerli in acqua bollente e salata, appena salgono in superficie scolateli e conditeli a vostro piacere, noi ve li consigliamo al burro con qualche foglia di mente.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!
(Visited 499 times, 1 visits today)
No tags for this post.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: