Casadinas

Dolce tipico della Sardegna, che si prepara solitamente nel periodo tra il e la Pasqua, le Casadinas cambiano il nome e in certi casi presentano qualche variante negli ingredienti base a seconda della zona in cui vengono preparate.

Solitamente si chiamano Casadinas al centro nord dell’isola in tutti i casi il protagonista è il formaggio, Vaccino al sud e Pecorino al nord, esiste anche una variante (molto buona) fatta con la ricotta.

Tra una ricetta e l’altra vi consiglio di seguire Sardegna Punto Radio, potete farlo attraverso il loro profilo Instagram e la loro pagina Facebook.

Proviamo a farle? bene, ecco di seguito le dosi e la modalità di preparazione:

Sponsorizzato da Sardegna Punto Radio

Casadinas o Pardulas
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta

  • 200 gdi semola
  • 30 gdi strutto
  • q.b. fino

Per il ripieno

  • 1 kgdi formaggio pecorino fresco
  • 200 gdi semolato
  • 4uova
  • q.b.zafferano

Preparazione

Come preparare la pasta

  1. In una spianatoia di legno impastiamo la semola con lo strutto e quanto basta di acqua tiepida leggermente salata, lavoriamo con le mani fino a quando l’impasto risulta essere liscio e compatto.

  2. Avvolgiamo la pasta così ottenuta nella pellicola e lasciamola riposare, possibilmente per una notte intera.

  3. Il giorno dopo riprendiamo la pasta e con un matterello spianiamola, lo spessore deve essere al massimo di 3 millimetri; prendiamo ora un coppapasta oppure un bicchiere e poggiamolo sulla pasta per ottenere dei dischi di circa 10 cm; stacchiamoli dal resto della pasta e mettiamoli da parte coprendoli con un canovaccio.

Come fare il ripieno

  1. Per il ripieno procediamo grattugiando il formaggio pecorino, impastiamolo per bene con le uova e lo zucchero, aggiungiamo anche lo zafferano che oltre a colorarlo lo profumano in maniera incredibile.

Fase finale

  1. Riprendiamo adesso i dischetti di pasta che avevamo messo da parte, e deponiamo al centro di ogni dischetto una bella cucchiaiata di ripieno, lasciamo abbastanza spazio dai bordi in modo da poterli sollevare e dargli la classica forma pizzicandoli con le dita.

  2. Prendiamo adesso una placca da forno e mettiamoci sul fondo la carta da forno, noi vi consigliamo sempre di usare la Carta Fata stesa la carta mettiamoci sopra le Casadinas distaccandole le une con le altre ed inforniamo a 150 °C, appena vediamo i bordi della pasta imbrunirsi sforniamole e lasciamole raffreddare prima di servirle.

Altre varianti

Le Casadinas una volta raffreddate possono anche essere spolverate di a velo dopo averle spennellate con dell’acqua tiepida, oppure leggermente irrorate di miele sardo.

/ 5
Grazie per aver votato!
(Visited 4.430 times, 1 visits today)
No tags for this post.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: