Canestre sarde

Le Canestre sarde vengono principalmente preparate nella Gallura, ma con altri nomi e qualche leggera variazione sull’impasto è facile trovarle anche in altre zone dell’area mediterranea. Sono buonissime e possono essere considerate a ragione una via di mezzo tra un dolce d un pane, la di oggi ci è stata proposta dalla nostra amica Anna Pedroni, della quale abbiamo già tantissime ricette sul nostro sito ed alcune potete trovarle cliccando qui. Se invece volete dare uno sguardo al suo profilo Instagram allora cliccate qui.
Vediamo adesso cosa ci occorre e come procedere alla preparazione delle canestre sarde …

Canestre sarde
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • di cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1.5 kgdi semola
  • 330 gdi zucchero semolato
  • 150 gdi strutto
  • 25 gdi semi di anice
  • 25 gdi semi di finocchio
  • 1cubetto di di birra
  • q.b.di acqua tiepida

Preparazione

  1. Sciogliere il in un bicchiere di acqua tiepida e 2 cucchiaini di zucchero.

  2. Versate la semola in un impastatrice o spianatoia, mettete il lievito sciolto, lo zucchero e lo strutto ammorbidito;

  3. Aggiungete acqua tiepida quanta ne occorre e lavorate l’impasto che dovrà incordarsi bene ed essere sostenuto.

  4. Formate un cordolo di circa 30 cm e formare una specie di 8 fissandolo alle estremità.

  5. Depositate le canestre in una teglia rivestita di carta e lasciate riposare per 24 ore.

  6. Mettete a bollire una pentola d’acqua e immergetevi le canestre una per volta scolandole subito, mettetele ora in un canovaccio e fatele asciugare.

  7. Passatele una per una nella semola e rimettetele in una teglia, spennellatele con della chiara d’uovo e cuocetele in caldo a 190° per circa 25 minuti, sfornate, fate raffreddare e … Buon appetito!!!

Buonissime …

Ho avuto tempo fa la fortuna di assaggiare le canestre sarde e vi assicuro che sono buonissime, e complimenti alla nostra Anna, gravissima come sempre.

per gli acquisti …

Volete un Mixer sempre a portata di mano per tutte le esigenze in cucina? Tritare, frullare, montare … io vi consiglio questo, bello, resistente ed economico.

Un altro dolce tipico?

Ecco un altro dolce tipico della nostra bellissima Sardegna … S’Aranzada.

/ 5
Grazie per aver votato!
(Visited 1.214 times, 3 visits today)
No tags for this post.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: